Narrando Realdo: 6 – 9 agosto 2015

Pubblicato su:
http://imperia.mentelocale.it/66175-imperia-narrando-realdo-alla-scoperta-cultura-brigasca/

Tre giorni per raccontare la cultura brigasca. A Realdo, piccolo borgo a pochi chilometri da Triora, dal 7 al 9 agosto, cori, trekking, libri e racconti per parlare la cultura brigasca.

I brigaschi sono un popolo diffuso, che la storia ha sparso tra Italia e Francia, tra Piemonte, Liguria e Provenza, ma con una sua specificità culturale, un’identità da riscoprire.

Se volete incontrarli, ascoltare la loro lingua, assaggiare la loro cucina e sentirli raccontare le loro storie, dovete andare a Realdo, vicino Triora, d’estate, quando il paese rivive. Ogni estate, da Briga, da Nizza, da Imperia come da Bordighera o da Torino, molti brigaschi realdesi tornano nei luoghi dove sono cresciuti, rinsaldano il legame con la loro terra.

Quest’anno c’è un motivo in più per venire a Realdo dal 7 al 9 agosto. E’ “Narrando Realdo“, l’evento che racconterà la cività brigasca, per innescare la sua trasmissione, la sua conservazione.

Popolo a forte vocazione pastorale, la tradizione dei brigaschi è prevalentemente orale. Sono sempre stati presenti quindi i racconti, tramandati di padre in figlio, narrazioni che risalgono alla Seconda Guerra Mondiale (il territorio è stato protagonista della lotta di Resistenza e mutilato dai nuovi confini del 1947), alla Prima Guerra Mondiale e anche oltre, fino al periodo Napoleonico. Tutto è tramandato oralmente dagli anziani durante le veglie, i momenti serali di incontro tipici delle civiltà pastorali.

Ma oggi, con l’estinzione della cultura pastorale, questi racconti rischiano di perdersi e venire dimenticati per sempre. “Narrando Realdo” vuole ricreare le condizioni e l’atmosfera delle veglie, perché le narrazioni continuino a trasmettersi, di padre in figlio.

Organizzato da A VAŠTÉRA – Üniun de tradisiun brigašche, Narrando Realdo attraverso trekking, concerti corali, presentazioni di libri, conferenze e soprattutto dal racconto degli anziani del paese, racconterà i brigaschi, cercherà di far emergere la loro identità, forte un tempo ma resistentissima anche oggi, dopo che la storia, l’economia e le attività umane hanno portato questo popolo a frammentarsi e dividersi tra Italia e Francia.

Nei tre giorni della prima settimana di agosto il borgo risuonerà di racconti, musiche, cori e storie. Storie e Storia, frontiera, sapori, vita, esperienze: nulla è escluso nell’identità di un popolo.

Si comincerà con un trekking, in cui Laura Guglielmi e Giacomo Revelli racconteranno della loro terra, il ponente ligure, attraverso le parole degli scrittori che li hanno influenzati. Poi concerti corali, incontri come quello con l’antropologo Marco Aime, quello con gli scrittori Giacomo Revelli e Marino Magliani e racconti, quelli degli anziani del paese, alla ricerca o alla riscoperta di un’identità collettiva.

Questo il programma della manifestazione

venerdi’ 7 agosto 2015

– ore 10

Trekking nell’ubago

Trekking letterario a cura di Laura Guglielmi e Giacomo Revelli col supporto di una guida della Compagnia delle Guide Ambientali Escursionistiche (MY)

Un percorso sui confini. Camminando, ci fermeremo a leggere, raccontare, appuntare. I colori, gli odori, i gusti. Tutto ciò che ci arriva dall’ubago.

Al termine, per i partecipanti Merenda Sinoira al Rifugio di Realdo

– ore 18:00

Voci brigasche si incontrano: Concerto corale

Il coro dei “Cantaùu” di Realdo incontra “I Cantori” di La Brigue

———————————————————————————-

sabato 8 agosto 2015

– ore 10

Partenza dalla piazza della fontana

Due passi ne Ër Carùgë Sutàn, con Nino Lanteri

E’ la strada che corre sulla roccia tutta recintata da orti, dove è stato aperto un punto panoramico che consente di ammirare dall’alto lo strapiombo sul quale si erge il paese, con Nino Lanteri

– ore 11

Ër Carùgë

Chi siamo. Francesi, italiani, brigaschi. Il rattachement e altre storie.

– ore 17.30: Piazza della fontana

Il lato narrativo del tempo

Incontro con Marco Aime

Intervista di Laura Guglielmi

Racconti delle montagne. Il lato narrativo del tempo, sottratto alla fretta, ai media, regalato alla forza poetica della narrazione per recuperare luoghi, eventi e persone altrimenti ineluttabilmente perduti.

Antropologo e scrittore, Marco Aime ha esplorato il mondo delle culture e tradizioni alpine.

– ore 18.30 Piazza della Fontana

Presentazione di “Nel tempo dei lupi”, Giacomo Revelli

Intervengono Laura Guglielmi, Nino Lanteri.

– ore 20

Borniga, Festa della Madonna della Neve

Eduardo racconta.

———————————————————————————-

Domenica 9 agosto

– ore 12 Piazza della Fontana

Luigi: storie della Resistenza

– ore 16: Museo Ca’ de’ Brigaschi

La frontiera: lo scrittore Marino Magliani legge i suoi brani sull’entroterra e la frontiera

Su facebook: https://www.facebook.com/NarrandoRealdo

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...