Strescino sì, strescino no. Strescinissima

Il sindaco di Imperia, Paolo Strescino fa sapere di non aver ancora deciso se parteciperà oppure no, sabato 28 agosto, a Mafiosissima, la manifestazione organizzata dai ragazzi che, l’anno scorso, alla spiaggia della Galeazza ad Impera, s’inventarono con grande successo “Abusivissima”.

La manifestazione, lo dice il titolo, verterà quest’anno su un tema che negli ultimi mesi è stato di scottante attualità: la presenza e l’attività di mafia e ‘ndrangheta nel ponente ligure.

I mezzi usati da quelli di “Mafiosissima”, collettivo che raccoglie molte sigle della sinistra e comitati locali, non saranno ovviamente incendi dolosi, minacce o attentati. Ovvero, ci saranno coppole, occhiali scuri, pizzini e addirittura corsi di “teoria dell’intimidazione”, o “valorizzazione illecita degli appalti pubblici”, ma si parlerà di mafia e del suo impatto sulla nostra società, sulla nostra economia. L’approccio sarà goliardico e irridente perche di mafia bisogna parlare anche così, come faceva Peppino Impastato, senza lasciarsi intimidire, non solo con le frasi fatte del politichese; un sistema che si è rivelato spesso l’unica vera arma in possesso della società civile per combattere la malavita organizzata. Sabato in pratica si abuserà della situazione (la spiaggia, il solleone, i bagni, la tintarella), per accendere i cervelli che ancora sono spenti e risvegliare le menti ancora addormentate di fronte al fenomeno. E, visto che la mafia usa i sistemi dei giovani (recentessima è la scoperta dell’invio di sms in codice per i boss a trasmissioni TV), perchè ironicamente non potrebbe avvenire il contrario? Quelli di “Mafiosissima” a leggere il loro comunicato, non scherzano: “Basta precariato, la mafia è un lavoro sicuro!”. In programma, sabato 28 dalle 15.30 anche un convegno a cui parteciperanno Marco Preve (che parlerà de “La Colata”, in libreria), Matteo Lupi di “Libera Liguria”, Stefano Fantino di “Libera Informazione” e Legambiente, che presentà in anteprima il rapporto Ecomafia 2010. Invitate anche le autorità della provincia, tra le quali, appunto, il sindaco di Imperia, Paolo Strescino, che però ha rilasciato un comunicato in cui, nicchia: ‘nciù, nin zò.

Il primo cittadino se la prende con il danno d’immagine che queste manifestazioni avrebbero per la città: “Come ogni anno qualcuno a Imperia vuole celebrare un avvenimento dare una risonanza mediatica, non importa se positiva o negativa per la città” dice, parlando di Mafiosissima e riferendosi ad Abusivissima 2009 che contestò gli abusi del nuovo porto di Imperia. Il suo comunicato prende poi una piega politica: “Una certa parte non potendo o sapendo vincere nelle sedi istituzionali cerca di recuperare spazi alternativi per autocelebrarsi”.

Le dichiarazioni del sindaco di Imperia deludono un pochino perchè seguono più il solito clichè della “mafia che non esiste” o quello delle infiltrazioni usate come strumento di azione politica, più che rappresentare la presa d’atto d’un problema. Forse Strescino è offeso dalle minacce degli organizzatori: vogliono far intervenire anche quest’anno il suo sosia non essendo lui disponibile a partecipare. Forse la politica è puntualmente in ritardo su questi argomenti. O forse le sue sono le solite parole di chi, sottovalutando il problema, apre pericolosamente alle infiltrazioni mafiose sul territorio. Combattere le mafie non è facile: si sa, non basta intervenire radicalmente con arresti, condanne, denunce. Occorre modificare le menti dall’interno e ciò è possibile solo a piccoli passi, anche, perchè no, con la goliardia e lo sberleffo.

Il punto di vista di Strescino è incredibilmente simile a quello manifestato dal suo collega Maurizio Zoccarato alla faccolata di Sanremo: parlare di mafia in Riviera non si deve, fa male al turismo; la mafia a ponente non esiste, a Genova invece sì.

Invece il problema mafia in provincia di Imperia esiste eccome, ormai è chiaro. Gli incendi e le minacce piovute la primavera scorsa non possono giustificarsi solo con il rubicondo carattere dei cittadini del ponente ligure. È chiaro poi da quanto emerso e trapelato anche sui giornali, che la ‘ndrangheta ha proposto quantomeno un partneriato politico nelle ultime elezioni.

Che fare allora?

Certo queste manifestazioni a fine estate, quando i riflettori estivi sono ancora puntati sul bagnasciuga e c’è maggior rilevanza sui media, fanno male agli amministratori: meglio una bella sagra, un po’ di fuochi (d’artificio), o perchè no, le Vele d’epoca, che riempiono parcheggi e ormeggi senza far pensare, senza disturbare. Parlare di mafia a ponente può dar fastidio, fa sobbalzare, soprattutto sulla sdraio.

Ma se Strescino e compagnia stessero perdendo un’altra occasione?

Questa di Mafiosissima è un’altra importante reazione – la seconda, se vogliamo, dopo la fiaccolata a Sanremo di metà luglio – dell’opinione pubblica contro le mafie. Impensabile combattere la mafia standosene comodamente spaparanzati al sole: occorre pensarci, parlarne, pure lì, senza nascondersi sotto l’ombrellone, lasciando che i bambini erigano castelli di sabbia e qualcun altro castelli di nebbia.

2 commenti

Archiviato in Contromano, Cose Nostre

2 risposte a “Strescino sì, strescino no. Strescinissima

  1. Arlette

    con i tuoi scritti trasmetti voglia di lottare di nn arrendersi mai…grazie di cuore. l’ autore di cui ti parlavo è Massimo LaFronza ha tradotto il blog di Saramago Josè.-

  2. Per la cronaca, non ho potuto fare a meno di far arrabbiare Strescino. Un po’ mi è dispiaciuto, per quasi venti secondi, ma poi ho deciso di passare oltre. Domani è un altro giorno, si vedrà.

    Grande giarevel

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...