Una Satyagraha a Castellaro

Pubblico così com’è la lettera inviata da Giampiero Ricolfi su quanto è accaduto ieri a Castellaro. Una vera Satyagraha ghandiana, contro le lobby del cemento.
Il Cantiere di Borgo Lampedusa, l’ennesima colata di cemento in Valle Argentina, sta condizionando da anni la vita di un paese intero, ma nessuno sempra accorgersene. Ma c’è chi lotta, come Giampiero.

Oggi ore 15  Castellaro
Mi comunica telefonicamente un mio
amico che 2 grossi mezzi si stanno dirigendo verso
il centro storico in direzione al famigerato Borgo Lampedusa
Accidenti passano da casa mia!!!!
Faccio appena in tempo a scendere le scale e i colossi
con tralicci di gru sono già a ridosso della mia abitazione
L’attimo per un accenno di alt prima di stendermi in mezzo
alla strada
Un po di operai e un capo che mi chiede poco garbatamente
di levarmi minacciando danni per perdite di tempo
Primi 10 minuti siamo già a €20.000 (azzo se guadagnano questi!)
Faccio da contestatore e da informatore sul problema
Niente da fare!
L’aria diventa infiammata e pesante , meno male che arriva
un mio amico (un vero amico ) che fa desistere da eventuali….
con “Attenzione sto fotografando, non toccatelo!!”
Comincia ad arrivare gente e macchine rimaste bloccate in
commento (pochina la solidarietà)
Si apre una finestra con due anziani che mi gridano “Bravo”
Io calmo, predico, spiego, do inform al mio amico chiama
li, chiama là, informa il comitato (Brunello , Giò , Daniela)
Una sconosciuta inveisce, cerca di far la protagonista
mentre i miei paesani fermi e immobili stanno a guardare
Vengo interrotto dalla tipa che mi dice di andarmene dal paese
Interviene uno solo per dire “Come si permette  questo é il suo
paese sta difendendo casa sua!!”
Arriva la polizia provinciale ma visto che arrivano anche i carabinieri
questi se ne vanno indietro e lasciano il problema ai carabinieri
Rispiego ai carabinieri la mia azione ,mi guarda da brava persona
ma non sa cosa fare , gli dico “Mi tiri via” e lui mi dice che non può
Cerca di capire e di dialogare con me ma nulla d’altro solo un continuo
cercar di….ultimo “Ha i documenti ” Gli consegno i documenti e il
capo degli operai che ancora non ha capito bene la situazione
chiede ai carabinieri le mie generalità per richiesta danni
(calcola tanto non me movo)
Arriva il vicesindaco consigliere provinciale Giuseppe Galatà e più
volte mi ripete “Ascolta, ragiona, alzati per favore”
Quante volte Pino ho chiesto per favore ,cerchiamo di ragionare
ascoltami
Arriva in mia solidarietà la minoranza del consiglio Gianfranco Anfossi
e Marco Volpe
Il dissenso aumenta solo gli operai e il boss rimangono contro
con gli agenti che non sanno più cosa dire
Un commento tra gli operatori di Borgo Lampedusa
“Comincia bene il primo giorno!” (infatti hanno appena rilevato
dalla devco l’operazione immobiliare che gli hanno rifilato
vista l’aria che tira)
Sempre steso a terra  gli commento ” Come non vi hanno avvertito
che vi stavano rifilando una scatola che contiene aria di Napoli?”
Risposta in piemuntes ” Vedo che anche le scatole genovesi non
sono da meno” Rido e dico “Ora vi siete accorti che vi hanno fregati?”
In quel momento mia figlia che già stava piangendo mi comunica
che mia madre si sente male …..guardo i miei amici ….che faccio?
Mia figlia mi dice che peggiora, un ultimo sguardo…..mi devo alzare
Destino…..
Salgo in casa calmo mia madre ,poi riscendo in strada mentre i camion
ormai stanno quasi incastrati su casa mia rifilano i muri e passano(che facce!)
Mi riconsegnano i documenti , ringrazio l’agente , la polizia provinciale mi fa
un discorso poco convincente (parlano per dir niente)
Arriva la nostra Gio ,mentre la minoranza già richiede un consiglio urgentissimo
Dove il sindaco ,il suo vice boooo!
Mi sto accendendo una sigaretta ma mi sento un po male, gli amici mi vogliono
portare in ospedale benchè io insista di no
Infatti solo la pressione alterata dovuta a stress psicofisico
Ho solo un mal di testa intenso che va degradando . In serata
arrivano le telefonate di Brunello e Daniela Lantrua con  il
presidente nazionale di lega ambiente Stefano Sarti (domani ci vediamo
questa sera scusate ma sono saturo)
Riesco ancora a commentare l’articolo per il secolo e poi ultimo non
ultimo Voi tutti naturalmente
Notte anche agli altri. Catitti “Ma te possano!!!”

Giampiero

Annunci

4 commenti

Archiviato in Cronache del Sol Ponente

4 risposte a “Una Satyagraha a Castellaro

  1. Giampiero

    Ti ringrazio profondamente Giacomo
    Le tue parole sono il sale della vita
    Io continuerò non so come ma
    chiederò nuovamente in me stesso
    quello che è giusto far succedere
    Non mi ricordo chi disse che quando
    esistono ingiustizie il dissenso non
    deve essere tollerato ma imposto
    L’importante è che sia stato detto
    Giampiero

  2. pia

    Cari Giacomo e Giampiero, tutto il mondo è paese: ognuno, anche isolatamente, cerca di portare avanti le proprie battaglie. La mia potete leggerla qui: http://www.upaise.blogspot.com
    Ciao!

  3. Caro Giacomo,
    stiamo vicini al Bernardone de noartri, che stà lievitando!
    Hai letto la lettera di Gianni Oggiana a riguardo di Taggia?
    Ma Genduso e soci non erano forse quelli di incremento cementizio zero?
    Ciao

  4. giarevel

    Comunque sia il gesto di Giampiero ha creato un precedente. Gli stessi carabinieri erano dalla sua parte. Speriamo di fare copia-incolla in qualche altra occasione. Su Taggia ho letto, mi piacerebbe approfondire la faccenda. Ieri incontro a Barcheto contro la centrale affollatissimo, un vero successo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...