Il teorema di Porchia

La geometria euclidea non attribuisce al punto altra caratteristica che non sia la sua posizione. Il punto non ha area nè volume, non è nemmeno una grandezza. Però, di infiniti punti sono fatte le linee e tra due punti passa una e una sola retta.

Chi volesse applicare, con la compiacenza di Euclide, queste proprietà fondamentali alla geometria del Ponente Ligure, troverebbe un manuale perfetto in “Da mister B. a King Zocc” di Claudio Porchia.

Si tratta degli articoli che Porchia ha scritto per la sua rubrica su Sanremonews, “Il punto”, appunto, selezionati e trasferiti dal web sulla carta assieme alle vignette di Tiziano Riverso. Un manuale per capire la geometria politica ed economica della Provincia di Imperia, attraverso l’ironia e il sarcasmo, senza mai sconfinare nell’invettiva personale.
Tant’è che nessuno o quasi si è sentito offeso dalla penna di Porchia, tutt’al più lo è rimasto chi, nel nostro piccolo mondo antico, non è stato chiamato in causa, mentre altri sgomitano per esserlo.

La presentazione di ieri sera alla Federazione Operaia di Sanremo è stata una vera e propria lectio magistralis di questa nuova disciplina.
Il manuale è stato illustrato da cinque luminari della materia: Gianni Giuliano, Presidente della Provincia di Imperia, Maurizio Zoccarato, Sindaco di Sanremo, Gaetano Scullino, sindaco di Ventimiglia, e Alessio Saso, consigliere regionale PdL. Un primo teorema Porchia lo ha dimostrato subito: difficile infilare tanti nomi tutti assieme uno dopo l’altro in un colpo solo. Quasi come in una riunione ATO o una convention del PdL.
Assente Claudio Borea, il mister B. del titolo, che nel libro tanta parte ha nell’enunciazione di assiomi su parallele, secanti e soprattutto bisettrici. Ma a ragione: di fatto a Sanremo ultimamente imperano le geometrie “non boree”.

Vedere ognuno di loro con il libro in mano, fa subito venire in mente le vignette di Riverso:
– Gianni Giuliano lo sfoglia a mo’ di breviario. Autore della prefazione, con la sua solida ecclesialità, esplora le pagine alla ricerca dei punti che lo riguardano come per intonare un salmo del Deuteronomio.
– Il neoeletto sindaco sanremese Maurizio Zoccarato è più pragmatico: lo apre all’indice analitico. D’impulso cerca “Abs”, “Airbag”, “Sonda Lambda”. Poi trova “King Zocc”, si riconosce e ritorna in sè.
– Gaetano Scullino è entusiasta come se avesse trovato la propria foto sulla rubrica “I nostri bimbi” di Telesette. Ci sono anch’io!
– Alessio Saso ammette di volerlo leggere a casa quella sera stessa appena finiti i Fratelli Karamazoff.

Tutti si sono detti entusiasti della loro presenza nelle pagine de Il Punto e hanno invitato caldamente l’autore a proseguire.

Ma il libro di Porchia è un manuale importante soprattutto per chi vuole fare satira nella Liguria Occidentale. Di questi tempi, è facile come risolvere un problema di geometria. Prendete due rette parallele, ma lunghe, come le rotaie del treno. Da qualche parte dovranno pur incontrarsi. Magari in un punto.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Letture

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...